Porgi l’altra guancia – Film completo – Primo tempo

Porgi l’altra guancia – Prima parte

Anno 1890. Padre Pedro e padre G. sono missionari in una comunità di indigeni che vive in un’isola dell’America Centrale. I loro valori di uguaglianza non sono benvisti né dal governatore locale, il marchese Gonzaga, né dalle alte sfere della chiesa locale.

Se poi i due preti passano anche ai fatti, scoppia una vera e propria rivoluzione che il marchese deve sedare chiedendo ed ottenendo dal vescovo che padre Pedro e padre G. siano trasferiti in un’altra missione sotto il suo diretto controllo.

Tutto questo non è accettato di buon grado dai due missionari, che alla prima occasione liberano tre prigionieri condannati a morte e scappano a bordo della loro nuova barca a vapore. Mentre stanno tornando a casa, padre G. rivela che, anni prima, era stato un carcerato e che aveva rubato la tonaca a padre Clementino, conosciuto proprio in prigione.

Padre Pedro, infuriato, lo lancia fuori dalla nave e padre G. lascia il suo “indirizzo” dentro una bottiglia di champagne rubato a Gonzaga. Quando torna alla missione, padre Pedro trova dei nuovi missionari, e un uomo del vescovo che gli ordina di rimpatriare, perché in quella missione si praticavano magie e c’erano idoli pagani.

Allora padre Pedro decide di andare a trovare padre G., che intanto ha fondato una nuova comunità di persone che vivono sugli alberi. Padre G., insieme alla sua comunità, va all’anniversario dello sbarco dei Conquistadores, mentre padre Pedro in segreto si nasconde tra la folla che attende la parata, a cui avrebbe partecipato anche il vescovo. La folla e soprattutto padre Pedro, però, nota che il vescovo sta facendo un discorso imprevisto, in cui dice che tutto quello che è di Gonzaga, è di tutti.

Padre G., intanto, sta minacciando il vescovo con una pistola per fargli dire che tutte le persone nella comunità hanno gli stessi diritti. Subito dopo la folla assalta i magazzini di Gonzaga, che ordina che padre G. sia impiccato. Ma padre Pedro, all’ultimo minuto, fa accendere dei fuochi d’artificio che provocano della nebbia a causa della combustione.

Intanto si scatena una rissa che viene vinta da padre Pedro e da padre G., che si danno poi alla fuga.