Io sto con gli ippopotami – PRIMO TEMPO

Io sto con gli ippopotami – Prima parte

Io sto con gli ippopotami è un film del 1979 diretto da Italo Zingarelli, interpretato da Bud Spencer e Terence Hill. È l’undicesimo film interpretato dalla coppia Bud Spencer e Terence Hill.

Africa coloniale britannica, 1950. Nella Rhodesia per lavoro, Tom organizza safari per turisti, armandoli a loro insaputa con fucili caricati a salve (eccetto il suo), poiché comunque ama e rispetta gli animali. L’uomo è stato cresciuto con suo cugino Slim da una donna nativa africana, dopo che suo padre e suo zio sono morti.

Con l’arrivo di Slim, fannullone giramondo e rubacuori, iniziano le scaramucce tra i due che si concludono quando diventano soci nell’acquisto di un nuovo pullman per i safari.

I due entrano poi in conflitto con Jack Ormond, un gangster locale ricco e potente che traffica in animali e avorio, quando i suoi scagnozzi minacciano un medico nativo africano che stampa un giornale di denuncia dei suoi soprusi. Al loro arrivo alla clinica gli uomini di Ormond si trovano davanti Tom e Slim, che, con una scazzottata, li cacciano via.

Ormond a questo punto decide di invitare a pranzo i due cugini e cerca di corromperli, ma questi rifiutano facendo infuriare il boss che ordina ai suoi uomini di dare una lezione ai due. Tom e Slim liberano gli animali nelle gabbie presenti nel giardino della villa e se ne vanno. Ormond pensa allora di far arrestare i due, e al processo li fa condannare corrompendo un giudice.

Slim riesce però a scappare saltando dalla finestra, mentre Tom viene fermato dai militari. Quella notte mentre Tom è in prigione gli uomini di Ormond istigano la popolazione e vanno alla prigione per linciarlo, ma all’ultimo momento Slim riesce a farlo evadere con l’aiuto di un bulldozer.

Il mattino seguente i due cugini vanno sulle rive del fiume Zambesi dove è ancorata la nave che sta caricando gli animali catturati da Ormond. Quest’ultimo ha venduto gli animali e l’avorio a dei proprietari di alcuni zoo in Canada. I due cugini si mischiano tra i lavoratori e salgono sulla barca sorprendono il boss e i suoi acquirenti costringendoli a buttare le armi in acqua. Inizia uno scontro a suon di pugni e schiaffi tra Ormond e Tom: Tom ha la meglio e spedisce Ormond in acqua.

Nella scena finale, Tom e Slim sequestrano la nave ed il suo Capitano, decidendo di far rotta per le Maldive. Il Capitano li avverte che stanno commettendo un atto di pirateria e che non sarebbe certo finita lì. Slim esordisce quindi con la battuta di chiusura: Invece finisce proprio qui.